Attestato di storicità e certificato di rilevanza storica auto/autocarro

 

Questi  certificati sono necessari per conferire alla Vs auto o autocarro lo “status” di veicolo d’epoca… 

 

Il veicolo deve essere quanto meno “decoroso”, avere almeno 20 anni di età (l'ASI sta valutando se rilasciare anche l'attestato di storicità oltre che il certificato di rilevanza storica per i veicoli da 20 a 30 anni per le regioni che hanno "disobbedito" alla legge nazionale che prevede l'abolizione dei privilegi per suddetti veicoli) , perfettamente pulito sia internamente che esternamente, anche il motore deve subire un piccolo trattamento di pulizia.

Vanno eliminati:

_ amenicoli dal cruscotto e dallo specchietto retrovisore interno.

_foderine che ricoprono i sedili anteriori.

_appendici esterne come bull-bar estremi e portapacchi improbabili, attacchi porta borse, etc.etc.

_ proiettori fendinebbia recenti aggiuntivi.

_adesivi recanti pubblicità.

_cerchioni in lega di produzione recente e gomme fuori misura.

_assetti esageratamente alti o bassi.

_volante di recente produzione.

_tutte le elaborazioni estetiche che non abbiano almeno compiuto 20 anni di età (si dicono modifiche storicizzate).

 

Per la corretta compilazione del modulo scaricato cliccando sull'icona sottostante vi preghiamo di attenervi attentamente a queste istruzioni:

 

Prendiamo in esame la pratica più comune ovvero la domanda di rilascio di entrambi i certificati:

 

PAG.1

Barrate in alto sia il capitolo A (mettendo le crocette anche su “di acquisire la qualifica di veicolo di interesse storico e collezionistico” e su “della sua revisione periodica”) che il B

 

Passate poi a barrare se il veicolo  è civile o militare barrando la sottocategoria (Autovettura, autobus, autocarro ecc ecc)

 

Nella sezione sottostante inserite i vostri dati e firmate mettendo come Club AMS Bagni della Porretta e numero di Club il 119. Se ancora siete sprovvisti di numero di Tessera ASI perché magari vi dovete ancora iscrivere omettete questo dato ma fatelo presente al momento della consegna della pratica in segreteria.

____________________________________________________________________

PAG.2

Nella Sez. 2 Inserire l’anno di prima immatricolazione visibile sul libretto e la targa nazionale attuale (cancellare la dicitura “precedente” nell’apposita casella)

 

Nella Sez. 3 inserire i dati che si possono trovare sul libretto. Per quanto riguarda tipo di veicolo e categoria vi rimandiamo a questo sito http://www.aci.it/i-servizi/normative/codice-della-strada/titolo-iii-dei-veicoli/art-47-classificazione-dei-veicoli.html in cui si elencano esattamente.

 

Nella Sez. 4 compilare correttamente

____________________________________________________________________

PAG.3

Nella Sez. 4 occorre compilare esattamente tutti i campi, questa è  la pagina più ostica ma la maggior parte dei dati si trovano sul libretto. Quasi sicuramente si farà fatica a trovare alesaggio e corsa quindi armatevi di pazienza e cercate sul web questi dati. Altri dati “faticosi” da trovare sono gli sbalzi…. Questi sconosciuti!!!!

Eccovi un breve schema dal quale si evince che A è lo sbalzo anteriore e B quello posteriore. Se sul web non riuscite a trovarli potete comunque misurarli approssimativamente con un metro .

____________________________________________________________________

PAG.4

Compliate anche questa pagina, i dati in alto li trovate sul libretto mentre per quanto riguarda i dispositivi di segnalazione e di illuminazione indicare numero e tipo (esempio, proiettore abbagliante = 2 bianchi) e barrare la casella “conforme alla legge”.

Compilare poi le sezione riguardanti vetri e retrovisori, dispositivo silenziatore e organi di traino.

____________________________________________________________________

PAG.5

Compilare solo se si ritiene necessario

____________________________________________________________________

PAG.6 e 7

Solo se ne siete in possesso

____________________________________________________________________

PAG.7, 8 e 9

Le foto occorrono in formato digitale con una definizione media e devono essere fatte con uno sfondo neutro e senza persone ed oggetti che possano confondere l’analisi del veicolo nella sua integrità e completezza…. Come sfondo si può avere un campo, un bosco, un parcheggio (vuoto), un muro, l’interno di un capannone o garage (vuoti)….

____________________________________________________________________

PAG.10

Non compilare

____________________________________________________________________

PAG.11 e 12

Compilare se necessario

____________________________________________________________________

PAG.13

Compilare inserendo i vostri dati e firmare

____________________________________________________________________

PAG.14, 15 e 16

Non compilare

____________________________________________________________________

 

 Documenti necessari del proprietario:

 

_ libretto veicolo.

_ certificato di proprietà o foglio complementare.

_ documento di identità non scaduto.

_ codice fiscale .

 

Attenzione!!!! Nel caso di autocarri occorre scaricare, compilare e consegnare anche il modulo cliccando sull'icona sottostante

Dichiarazione d'uso non professionale

Il costo dei due certificati per veicoli circolanti è di € 40 + € 50 di diritti di segreteria in caso forniate voi le foto necessarie. In caso contrario ci sarà un sovraprezzo da concordare col Commissario Tecnico.

 

Nel caso che le richieste dei certificati siano utilizzati anche per la riammissione alla circolazione dei mezzi radiati occorre barrare in alto a Pag. 1 l'apposita casella e occorre poi scaricare, compilare e consegnare anche i seguenti moduli (i primi 2 vanno compilati da un'officina autorizzata) cliccando sulle icone sottostanti. Il costo di questa pratica è di € 125  + € 50 di diritti di segreteria in caso forniate voi le foto necessarie. In caso contrario ci sarà un sovraprezzo da concordare col Commissario Tecnico. Occorre anche inoltrarci l'estratto cronologico del mezzo che si può ottenere rivolgendovi all'ACI o in qualsiasi agenzia di pratiche auto.

Dichiarazione verifica lavori  Dichiarazione lavori eseguiti  Dichiarazione sostitutiva

Nel caso che il mezzo sia di proprietà di un parente convivente si può comunque ottenere i certificati ma occorre scaricare, compilare e consegnare anche il modulo cliccando sull'icona sottostante e copia di documento d'identità comprovante la convivenza.

Dichiarazione sostitutiva atto not.

 

Il Club è comunque a disposizione per ulteriori chiarimenti all’indirizzo ams.bdp@gmail.com

 

Saluti, la Segreteria

Torna alla modulistica